I conti della serva.

03 luglio 2007

Per chi fosse interessato all'analisi fondamentale è bene fare una premessa,il valore di una azione non lo conosce nessuno,se esistesse la formula esatta per determinarlo non ci sarebbe più mercato.Il prezzo è influenzato da n variabili,tra cui la macroeconomia in generale,il sentiment degli operatori,il settore del momento ecc.
Esistono 2 modi per valutare:

-Il metodo dei multipli,significa confrontare alcuni indicatori con aziende simili (comparable),un metodo molto semplice e veloce,la domanda però è come sono state valutate le comparable?Boh!

-Il metodo EVA,sconto dei flussi cassa ovvero portare a oggi i flussi di cassa del futuro,ovvero prendere la sfera di cristallo e stimare il futuro,semplice no?All'università i professori mi hanno riempito la testa di questa stronzate,per vedere un esempio qui,dove in pratica bisogna fare delle ipotesi su crescita fatturato,margini,tassi rotazione,tassazione,con il risultato che basta cambiare un dato per ottenere risultati completamente diversi!Ma questi furboni segnalano come forchetta di prezzo 4.43/2.51 un 76% di differenza!!Ma VAFFANCULO!!Peccato che poi Bolzoni sia salita quasi fino a 6 euro!!

Per questo il mio consiglio e metodo che utilizzo è quello della serva,come la massaia al supermercato scrupolosa nel valutare le varie offerte,comprando solo quello che capisce e dove 1+1 fa 2.

1 commenti:

Riccardo ha detto...

Alcune precisazioni sull'analisi di Bolzoni che è stata citata in questo articolo:

- l'analisi risale al maggio 2006 (più di un anno fa) e riflette le informazioni disponibili in quel periodo (bilancio 2005);

- l'indicazione non è stata poi così errata visto che il titolo nei primi mesi successivi all'IPO non si è mai discostato molto dal valore centrale di 3,47€ (superato con decisione solo ad Ottobre);

- a novembre 2006 Evaluation.it ha preso atto dei dati di bilancio migliori delle previsioni ed ha alzato la valutazione a 5,7 € (valore a cui il titolo si è avvicinato nei mesi successivi), informazione non visibile in questa analisi ma disponibile ai nostri clienti abbonati;

- il fatto che l'intervallo tra il valore minimo e massimo sia così ampio dipende dai bassi margini sulle vendite di Bolzoni (11,2% nel 2005) e quindi dal fatto che un punto in più o in meno dello stesso faccia molta differenza (e l'andamento dei prezzi dell'ultimo anno è lì a dimostrarlo), una differenza così ampia nella valutazione non si sarebbe registrata con una società dall'EBITDA margin del 40%.

Cordiali saluti
Evaluation.it