I mercati scendono...

29 dicembre 2007

...e i blogger spariscono,il titolo me lo ha dato un signor anonimo,probabilmente con qualche problema personale,e molto probabilmente con il portafoglio sanguinante.Vorrei dare qualche motivazione in più della mia sparizione,in questo momento che sto scrivendo,sto perdendo tempo,il mio poco tempo prezioso,tempo che potrei dedicare anche tradando,soprattutto in questo periodo di volatilità estrema.Potrebbe sembrare una fuga dal mercato che scende,ma chi mi legge da un pò sa come le cose stanno diversamente.
Chi mi segue in questo momento sarà liquido,gli stoploss e profit sono scattati,per esempio prendiamo il vecchio portafoglio PLY ci ha regato un +55% perchè se la sono opata,su BLZ c'era tutto il tempo per prendere profitto,vorrei aggiungere anche MT che causa mancanza di tempo non ho potuto segnalare in tempo reale ,ancora ben sopra il prezzo d'acquisto,il resto era tutta liquidità da diversi mesi,in particolare dal famoso incrocio delle medie (prego di rileggere) che mi segnalavano che qualcosa non andava,anche se mai mi sarei immaginato una crisi di questo genere.
Mi spiace per gli affezzionati e per le cordiali parole ricevute che mi hanno riempito il cuore,ma a volte mi manca l'ispirazione e la voglia e soprattutto il tempo di scrivere.

Intanto il P/E dell'S&P500 è salito a 20...ma come!i prezzi delle azioni sono scese!hehe ma sono gli utili che sono calati (ricordate la storia del forward p/e) e come sempre anche stavolta il mercato ha anticipato,il mercato mi sorprende sempre.Quanto durerà questa crisi?Non lo so forse un mese,forse 3 anni,l'importante in questo caso è non anticipare,le occasioni ci saranno sempre.

Un saluto,a presto.
Un saluto a tutti

Buone feste.

24 dicembre 2007

Un saluto a tutti e tanti auguri di buone vacanze.

Etf momentum

16 dicembre 2007

Etf per settimana n.5

  • AIGG
  • SOYB
  • IEER
Settimana n.3 +2.6%
  • AIGG +2.7%
  • SOYO +0.8%
  • SOYB +4.3%

Maire Tecnimont

14 dicembre 2007


Come mai non è entrata in portafoglio?Semplice,perchè dovevo acquistarla il secondo giorno dalla quotazione a 2.84 in chiusura,purtroppo non ho potuto segnalarla per impegni durante quella settimana,ho cercato di seguirla per un eventuale ritracciamento,ma non è più tornata su quei livelli,mi spiace e visti gli esiti è stato un vero peccato,oggi ha raggiunto il livello minimo della forchetta originaria a 3.50.

The next Berkshire Hathaway Portfolio

12 dicembre 2007

Quale sarà la prossima Berkshire?Ecco un portafoglio delle possibili pretendenti,tra cui Leucadia di cui abbiamo già parlato,non poteva mancare comunque la società del mitico Warren Buffett.Da inizio anno questo portafoglio realizza il 17.53% e sta battendo ampiamente l'S&P 500.

  • Berkshire Hathaway Inc +34.36
  • Brookfield Asset Mgmt +13.64%
  • Danaher Corp +18.90%
  • Fairfax Finl Hldgs +52.12%
  • Leucadia Natl Corp +69.72%
  • Markel Corp -3.35%
  • Sears Hldgs Corp -34.34%
  • White Mtns Ins Group -10.69%

Una strategia semplice.

10 dicembre 2007


Per battere il mercato e far diventare 10.000$ in 1.500.000$,non servono chissà quali algoritmi complicati,e l'esempio viene proprio dal The Dow Target5 Portfolio:

  • Si selezionano le 10 azioni del Dow Jones con maggior dividendo.
  • Si selezione dalle 10 precedenti le 5 azioni con il prezzo più basso.
Ecco i risultati:

Dal 1972 è bastato battere di 3.5% all'anno l'indice per triplicare il guadagno,merito della magia del tasso d'interesse composto,che abbiamo già visto.Alla faccia dei grandi Guru da 100 euro + IVA.

A proposito,piccola parentesi,sto notando che i blogger (ovvero i web 2.0) finanziari,stanno iniziando sempre di più ad assumere i comportamenti del vecchio web,ovvero iniziano a chiedere soldi,chiedere l'elemosina in cerca di donazioni,inserire banners pubblicitari da o,0001 cent. a click,o spammarmi la posta insistendo di abbonarmi al portafoglio 'vattelapesca' superperformante (dico,ma che cacchio vuoi da me se guadagni così tanto bene,perchè vuoi dei soldi?Ahh lè dura lavurar!).
Il top però lo raggiunge sempre il famoso Guru che per 5 domande chiede solo 498 Euro!!Sti cazzi,ma chi può essere così idiota da dargli quella cifra?Beh se li hanno dati a Wanna Marchi...).
Davvero triste,ciò mi fa pensare che la nascita dei blog finanziari,non sia motivato dallo spirito di condivisione,libertà,passione,ma come sempre dallo scopo di lucro.

Etf momentum

Etf per il 10/12

  • INDI
  • TUR
  • SOYB

Nuovo blog.

07 dicembre 2007

Ecco un blog davvero interessante,l'autore è un giornalista ,l'investitore accorto si ispira al classico 'The Intelligent Investor'.

Etf momentum.

05 dicembre 2007

Seconda settimana negativa il sistema realizza il -4.9%

  • OILW -8.9%
  • SOYO -3.9%
  • OILB -2.0%

Ipo all'italiana.

Mi vien da ridere,oggi avrebbe dovuto debuttare Finaval,ma ahimè sono scappati a gambe levate come gli amici di Friel poco tempo fa,causa avverse condizioni di mercato.Sono le classiche situazioni 'italiote' dove questi imprenditori per la stragrande maggioranza vede l'ipo come un'occasione per battere cassa,per mungere i buoi oppure risanare un debito,e non come un'occasione per crescere,per diventare internazionali,leader mondiali,i numeri 1,tanto per fare un esempio alla Google!Le nostre imprese familiari se guadagnano bene si tengono ben stretto il malloppo e non lo vogliono dividere con nessuno,il pensiero di andare borsa non li sfiora nemmeno,con il risultato che nel tempo verranno schiacciati dai competitor mondiali,quelle che invece vanno male vedono la borsa come una via d'uscita per smollare il pacco!L'unico fattore positivo è che forse il pubblico degli investitori sta maturando,rispetto ai competitor Finaval era chiaramente sopravvalutata,forse se avessero abbassato di un euro la forchetta,magari la domanda sarebbe arrivata.

La pazienza.

03 dicembre 2007

E' una dote necessaria per un investitore,specie se contrarian,ma non è facile acquisirla io ad esempio ne sono scarsamente dotato.Quante volte abbiamo avuto intuizioni esatte,ma che si sono verificate solo trascorso un pò di tempo,quanto basta per farci perdere fiducia?Ecco un esempio:quasi due anni fa utilizzavo un semplice screener per individuare delle stocks interessanti,questi erano i parametri:

  • capitalizzazione > 200 milioni
  • ROE > 20%
  • margine dei profitti > 20%
  • crescita del fatturato >20%
  • crescita degli utili > crescita del fatturato
  • debito/equity <1
  • sorpresa degli utili nell'ultima trimestrale > 5%
avevo scoperto alcune azioni interessanti,postandole in un forum,poi un pò per sfiducia ho smesso,ecco il link.Cos'è successo dopo?
  • DSX da 13 ora è a 35 ma è stata anche a 45
  • SNDA da 15 ora è a 40
  • CME da 400 ora è a 650
  • SMTS da 26 ora è 20,unica negativa.
Il problema è che subito le mie segnalizioni i prezzi scesero ancora,come ad esempio per DSX raggiunse i 10$,l'intuizione era stata giusta stavo solo anticipando il mercato,che non aveva ancora riconosciuto il valore dell'azione...bastava solo aver un pò di pazienza.

Etf momentum.

02 dicembre 2007

Settimana piena di impegni,quindi poco tempo per scrivere,gli etf per lunedì sono:

  • AIGG
  • SOYO
  • SOYB

Etf momentum.

26 novembre 2007

La prima settima il sistema realizza il -3.7%

  • IBZL -9.8%
  • INDI -4.4%
  • CRUD +3.2%

Portafoglio ipo.

25 novembre 2007

Totale da inizio* +9.05%
ETF S&Pmib da inizio -3.60%




  • Liquidità.....83%
  • BLZ.............9.42%
  • PLY.............7.5%

Etf momentum.

Lunedì in apertura sono da vendere i tre titoli in portafoglio e vanno sostituiti con i seguenti:

  • OILW
  • SOYO
  • OILB

Nuovo vestito.

Spero che ora sia più leggibile.

Operazioni riepilogo.

22 novembre 2007

Vendute anche cogeme a 5.08 perchè scese al di sotto del mio stop (-8%) per un loss totale del -8.81%.Ecco le ultime operazioni:


Rimangono in portafoglio Bolzoni e Polynt per un totale di 1789,63 (17%)
La liquidità è di 8786 (83%)

Da parecchio tempo il portafoglio aveva ridotto la parte azionaria a favore della liquidità,ricordo quando che quando avvenne l'incrocio tra le medie a 50 e 200 giorni dichiarai che sarebbe potuta iniziare una fase orso,questo non lo dico per vantarmi anzi serve come esempio di come non bisogna mai escludere ogni possibilità,pur rimanendo infatti un convinto rialzista i grafici mi stavano dicendo il contrario.Ecco l'esempio del mibtel:

Gli azzurri.

21 novembre 2007

Ecco i titoli italiani sottovalutati provenienti dalla Top 100 di finanze.net e come si presentano stamattina,non c'è che dire è la classica strategia contrarian,dove bisogna aver pazienza per qualche anno per vedere i risultati,nel breve graficamente parlando invece parecchi sono messi malissimo.

Formula vincente:importante aggiornamento.

20 novembre 2007

Vi segnalo che grazie a finanze.net potrete trovare la lista delle 100 titoli europei che rispondono ai requisiti richiesti dalla formula di Greenblatt,bisogna solamente registrarsi.

Il p/s ratio ed il profit margin.

Il rapporto prezzo vendite come abbiamo visto è un indicatore molto interessante per alcuni motivi,è semplice e veloce da calcolare,è un indicatore che non può essere manipolato contabilmente e ci offre una valutazione immediata dell'azione,infatti l'ideale è un valore sotto 1.5 ovvero la capitalizzazione non dovrebbe essere superiore ad una volta e mezzo il fatturato.Sempre vero?Non direi,dobbiamo fare i conti con il suo alter ego,il profit margin,cioè il rapporto percentuale tra l'utile netto ed il fatturato.Un margine di profitto elevato è un indicatore molto importante perchè ci dice quanto sia competiva l'azienda rispetto alla concorrenza o esprime l'unicità dei suoi prodotti.
Facciamo un esempio:se produco mutande il mio margine di profitto sarà davvero risicato,dovrò stare molto attento ai costi se non vorrò chiudere i battenti,se invece vendo un prodotto unico,un marchio riconosciuto in tutto il mondo come ad esempio Dolby Laboratories oppure detengo diritti su fumetti con costi produttivi ridotti al minimo come Marvel Entertainment il margine di profitto sarà molto elevato,ma attenzione anche i p/s sono molto elevati e allora a chi credere?
Beh questa è una dimostrazione di mercato efficiente,il mercato riconosce l'alto margine di profitto e lo 'premia',mentre spesso valori inferiori ad 1 del p/s è sintomo di margini bassi,l'ideale quindi sarebbe trovare aziende con un profit margin elevato ed un basso p/s,creando quindi un compromesso,come abbiamo visto per il PEG.
Il profit margin dovrebbe essere almeno del 7% (seguendo ad esempio le indicazioni dei motley fool)

Trading trasparente.

18 novembre 2007

Domani in apertura venderò CARR e EM per i motivi descritti nel post precedente.

Inauguro il portafoglio ETF Momentum,con rotazione settimale di soli 3 titoli selezionati in base alla forza relativa,i titoli hanno lo stesso peso,vediamo cosa ne verrà fuori.Ecco i ticker:

CRUD,IBZL,INDI.

Portafoglio:Buon Compleanno!

17 novembre 2007

Si conclude il primo anno del portafoglio,peccato per lo scivolone sul finale,ma la missione è stata compiuta,l'etf è stato battuto del 12.53% non male davvero,naturalmente non dimentichiamo che abbiamo battuto anche il 90% dei gestori di fondi azionari italiani,che invece dovrebbero un pò vergognarsi...Vi racconterò un aneddoto, quando andavo all'università un giorno venne a trovarci un gestore,esperto di analisi tecnica per mostrarci i principi base;al termine delle lezioni mi fermai per chiedergli cosa avrei dovuto fare,quali strade seguire per realizzare il mio sogno ovvero diventare un analista tecnico.La risposta fu:ci vuole molta fortuna...(ma forse intendeva qualche spintarella...).Forse è anche questo uno dei tanti motivi perchè la maggior parte dei gestori sono così scarsi ed inefficienti.Oggi ho 31 anni,faccio il barista e l'investitore amatore e sono felice ugualmente.

Tornando al portafoglio la performance annuale è del 10.03% contro quella dell'etf S&PMib di -2.5%.


Ci saranno alcune novità il portafoglio tornerà alle origini,concentrandosi solo sulle recenti ipo,però,se ci riuscirò,inizierò anche un nuovo portafoglio dedicato al momentum utilizzando gli etf.
Inoltre nella barra a lato Caps ho fatto dei cambiamenti inserendo i titoli Hidden Gems (perle nascoste che usa anche il famoso Guru italiano per capirci) che riuscirò a scovare.
Il tutto naturalmente a gratis.

Saluti.
Marco.

Il mercato sapeva (2).

15 novembre 2007

In questi ultimi giorni ho poco tempo per scrivere,ma stamane ho dato un occhio alle quotazioni e in particolare al -20% di Esprinet,i dati non sono stati in linea con le stime degli analisti,naturalmente la discesa dei giorni scorsi che mi aveva fatto scattare lo stop loss aveva già anticipato,come al solito il mercato 'già lo sapeva'.E' innegabile che sia iniziata una nuova fase borsistica,dove ottimi risultati come quelli di Biesse vengono puniti con un -7% e dove ormai i tonfi si susseguono uno dietro l'altro.Il mercato evidentemente sta anticipando un rallentamento macroeconomico se non addirittura una recessione,i guai sono ancora all'orizzonte.Nel commento della trimestrale di Esprinet possiamo evidenziare delle frasi chiave,che possono riguardare l'intero mercato:

...pur mostrando una robusta performance rispetto all’anno precedente, ha recentemente manifestato un inferiore livello di tassi di crescita, principalmente a causa di uno scenario macroeconomico percepito in progressivo peggioramento....allo stato delle attuali conoscenze, ipotizzando che il rallentamento del tasso di crescita registrato in Italia, secondo il management riconducibile a fenomeni macroeconomici, continui per alcuni trimestri...Le recenti problematiche nel mondo del credito, anche se nel breve periodo possono influenzare la crescita organica in particolare in Italia, hanno in realtà positivamente condizionato le attività di M&A del Gruppo, favorendo da una parte la riduzione del numero di compratori attivi sul mercato e dall’altra l’aumento di condizioni di acquisto a condizioni maggiormente interessanti” ha commentato la società.

Trading trasparente.

09 novembre 2007

In questo momento vendo PRT dopo che il prezzo è sceso sotto il mio livello di stop.Anche questa volta è stato controproducente acquistare contro trend,nonostante gli ottimi fondamentali,loss totale -8.60%.

Negatività.

08 novembre 2007

Difficilmente parlo del mercato in generale e delle mie sensanzioni,infatti il più delle volte si rischia di venir subito smentiti,ma ultimamente sono un pò negativo.Come dicevo qualche mese fa l'incrocio ribassista tra le medie a 50 e 200 giorni,segnalava l'inizio di una fase bear per l'S&Pmib consigliavo di non aprire nuove posizioni fino a che l'incrocio non fosse stato rialzista.Ora,oltre all'incrocio che non è avvenuto,non siamo mai riusciti nemmeno a superare la media a 200 giorni,sintomo di grande debolezza e non vorrei che il mercato stia scontando un rallentamento economico,causato da vari fattori in primis dalla debolezza del dollaro.Ultimamente stanno squillando parecchi campanelli di allarme,come i profit warning di nice,eurotech,numerosi titoli con trend ribassista che fanno segnare nuovi minimi,le prime trimestrali con utili in calo dopo anni di crescita consecutiva,ecc. tutti questi elementi mi stanno facendo riflettere.

Momentum.

05 novembre 2007

I primi tre titoli che avevamo selezionato con il proscreener hanno guadagnato:

  1. BAN +13.33%
  2. KRS +12.78%
  3. GEO +4.98%
L'S&PMib l'1.08%

Semplice,semplice,poche chiacchiere,la teoria lasciamola ad altri.Certo non è facile comprare titoli che sono ''saliti tanto'',molto meglio le conafi o le eurotech...hehe.

La formula magica.

30 ottobre 2007

La formula è formata da due fattori:

1.Return on Capital

EBIT/(Net Working Capital + Net Fixed Assets)

2.Earnings Yield

EBIT/Enterprice Value

Le azioni che ottengono i maggior valori in entrambi i parametri sono le azioni che possono essere selezionate.

Se volessimo però semplificare i calcoli con una buona approsimazione potremmo utilizzare:

1.ROA = EBIT(operating income)/Total assets

Il ROA (rapporto tra reddito operativo e totale attivo) misura l’efficienza nella gestione del capitale, quindi misura la capacità dell’impresa di trarre profitto dagli investimenti. Calcolato in funzione del risultato operativo, il ROA non risente della gestione finanziaria ma è influenzato solamente dai risultati delle politiche relative all’impiego dei fattori produttivi ed alle politiche di posizionamento sui mercati di sbocco. In linea di massima questo indicatore dovrebbe essere sempre elevato ed, essendo fortemente influenzato dal sistema di appartenenza, è opportuno confrontarlo con i valori degli esercizi precedenti e con le imprese dello stesso settore.

Un valore maggiore di 25% è ottimale.

2.E/P = Utili/prezzo (il contrario del P/E),ancora meglio sarebbe usare l'EBIT (Earnings before interest & tax).

Facciamo un esempio utilizzando i bilanci(2006) di ENI.

operating income 19327
total assets 88312
capitalizzazione 92730

ROA
= 21.88% = 19327/88312
EBIT/P = 20.84% = 19327/92730

N.B. Nella formula vanno escluse tutte le utilities e le società appartenti al settore finanziario.

Accelerare la formula.

29 ottobre 2007

Formula vincente è una strategia contrarian,ovvero significa andare controcorrente selezionando titoli dai buoni fondamentali,non apprezzati dal mercato o in temporanea difficoltà,per questo motivo una delle condizioni necessarie per il successo della formula è quello di aver pazienza,aspettando che tornino i favori del mercato,a volte anche per lungo tempo.Ho pensato però che nella lista delle 100 azioni ci potessero essere titoli più forti.Queste sono le tre azioni migliori,in questa maniera sfuttando il maggior momentum del mercato dovremmo attendere meno per vedere dei risultati (migliori azioni a 6,3,1 mesi)(ASPV l'ho esclusa perchè è stata recentemente acquisita).

Per il calcolo ho copiato i 100 titoli di formula vincente e ho creato una lista utilizzando il Powerscreener di Reuters.

Portafoglio.

27 ottobre 2007


Sovraperformance del +17.16%*

Ferro azzurro +18.73% Etf S&PMib +1.57%


*dal 17/11/2006

**liquidità 4794.02; investiti 5781.55

Formula Vincente.

26 ottobre 2007

E' arrivata finalmente l'edizione italiana del libro di Joel Greenblatt (un 'must' per ogni investitore) e di conseguenza anche il sito tradotto in italiano.

Il mercato sapeva.

25 ottobre 2007

Nuovi crolli,prima Italease poi Pininfarina ed ora Conafi e Nice.Quest'ultima è un caso particolare,era la classica azienda che avrei volentieri inserire in portafoglio,business interessante con margini elevati,settore di nicchia con elevato standard tecnologico,crescita elevata di fatturato e utili,unico neo che non riuscivo a capire il motivo per il quale un azienda con tali qualità non venisse espresso anche dai prezzi di mercato,in particolare l'azione non riusciva mai a superare la soglia che ho segnato con cerchi blu e ultimamente aveva fatto segnare nuovi minimi,dimostrando una grande debolezza,ieri il crollo:

Oderzo (TV), 23 ottobre 2007. Il Consiglio di Amministrazione di Nice S.p.A. – quotata al segmento STAR di Borsa
Italiana – sotto la presidenza di Lauro Buoro comunica che sulla base dei dati attualmente in suo possesso, il fatturato
per l’anno in corso è previsto pari a circa 165 milioni di Euro (in crescita del 10% vs. il 2006) rispetto ai 180-185 milioni
di Euro previsti.
La revisione delle stime di fatturato è sostanzialmente attribuibile ad una rifocalizzazione del gruppo su alcuni canali
distributivi che mantengono una potenzialità di crescita ancora inespressa e marginalità più elevata. In particolare, il
management ha deciso di limitare la commercializzazione dei prodotti a marchio Nice presso il “canale produttori”, a
seguito di richieste che avrebbero portato ad una riduzione del margine industriale non in linea con i targets del
gruppo.
La società sta provvedendo alla revisione del budget per l’anno in corso, ultimata la quale ne darà pronta
comunicazione.



Morale:possiamo giocare a fare i Warren Buffett,cercando di acquistare ai minimi,ma se non sappiamo cosa stiamo facendo può essere molto pericoloso,perchè ogni giorno ci confrontiamo con un mercato molto più informato di noi,con dati aggiornati,insider,istituzionali a stretto contatto con le aziende.Non dobbiamo mai dimenticare questo,sfruttando le nostre uniche armi a nostra disposizione,il momentum e gli stop.

ProScreener.

24 ottobre 2007

Strumento molto valido per lo screening di azioni in base ai criteri di analisi tecnica fornito da ProRealTime.Oggi vediamo come selezionare le azioni italiane con maggior momentum o forza relativa secondo il mio metodo,utilizzando 5 indicatori:

  1. Variazione del prezzo a 6 mesi.(indicator1)
  2. Variazione del prezzo a 3 mesi.(indicator2)
  3. Variazione del prezzo a 1 mese.(indicator3)
  4. Volumi medi degli ultimi 20 giorni maggiori di 10000.
  5. Distanza del prezzo dai massimi a 52 settimane non più del 15%.
Ecco i codici:


Lo screener è selezionato con periodo settimanale (molto importante).

A questo punto si osservano i risultati e si tengono solo i primi 20.


In questo caso sono 14 quindi va bene così.Ora andiamo a modificare criteria1 = indicator2 (al posto di indicator1).
Andiamo a vedere i nuovi risultati


Tieniamo i maggiori 10 (ovvero fino ad ATL) per far ciò andiamo ancora a modificare la riga:
c2 = indicator2 > 1.77 (cioè i titoli con variazione inferiore a 1.77 vengono eliminati)

infine sostituiamo criteria1 = indicator3.

Il gioco è fatto!Ora dovremmo avere 10 titoli con le maggiori variazioni ad un mese.I primi 3 titoli più forti risultano essere Kerself,Basicnet,Geox.

Momentum.

20 ottobre 2007

I titoli con maggior momentum della scorsa settimana hanno realizzato (acquistandoli in apertura al lunedì e vendendoli in chiusura al venerdì):

I primi 3 +0.39,i primi 4 +1.66,tutti e 5 +1.28,L'ETFS&PMib il -2.69

-KRS +3.15
-DMX -1.07
-GEO -0.9
-TEF +5.46
-AABA -0.26

Parli del diavolo...

...e spunta un nuovo blog,Italianinvestors,parla proprio delle Hidden Gems di Motley Fool,lo aggiungo subito ai preferiti.

Allarme Rosso!

19 ottobre 2007

Leggete qui e qui,non ho altro da aggiungere,non posso crederci,i bloggers iniziano a far paura,vergogna,peggio del terzo mondo!

Battere il mercato:StockScouter.

250.7% dal 1 agosto 2001 non male per questo sistema meccanico gratuito fornito MSN Money.Stockscouter è un sistema di valutazione realizzato da Gradient Analytics (StockScouter depends on advanced mathematics, software and an innovative mix of measurements and historical testing to forecast the short- and long-term outlook for all U.S. companies that have traded on the three major exchanges for at least the past six months).Stockscouter Top 10 portfolio seleziona mensilmente le 10 migliori azioni,un'altro semplice modo per battere il mercato.

La formula per la ricchezza.

C'è un sito americano che mi ha insegnato tante cose e che non dovrebbe mancare nella vostra lista di link preferiti è The Motley Fool,qui ad esempio spiega in maniera molto semplice la formula per la ricchezza,di cui abbiamo parlato numerose volte,ovvero il tasso composto di interesse.

Esiste anche un altra formula però,ad esempio potrei abbonarmi al loro servizio Stock Advisor e Hidden Gems a 149$ che con l'attuale cambio sono poco più di un centinaio di euro e poi rivenderlo a voi per 35 euro cadauno al mese ,facciamo 2 conti:

-Abbonamento Stock Advisory -149$
-Abbonamento Hidden gems -199$
-Se riesco a vendere 1000 abbonamenti mensili (siamo in 50.000.000 in italia,mille polli li trovo!) sono 35000 euro al mese.Senza rischiare io la borsa non la guardo nemmeno,al massimo assumo uno stagista che segue i mercati per me e scrive sul blog al mio posto...deplorevole vero?La cosa forse più triste è che un famoso 'Guru' in italia lo fa davvero,ci sono più di 9000 azioni negli states e guardacaso il 99% dei titoli nel suo portafoglio sono stati segnalati su stock advisor e hidden gems...

Il Peg ratio.

18 ottobre 2007

Il Peg ratio non è altro che il rapporto tra il P/E e un tasso di crescita stimato degli utili,il forward P/E è quindi strettamente legato ai parametri precedenti,prendiamo ad esempio i dati di Apple su nel Analyst Estimates di Yahoo!Finance ( in italia aver la disponibilità di dati del genere possiamo solo sognarla) nella sezione Earnings Estimate abbiamo:

l'utile per azione 2007 di 3.78
l'utile per azione 2008 di 4.56

quindi se dividiamo il prezzo di 172.75 si ottiene:

p/e = 45.7 (172.75 diviso 3.78)
forward p/e = 37.88 (172.75 diviso 4.56)
PEG per il prossimo anno = 2.22 = 45.7/20.63 ([4.56/3.78-1]*100)

Yahoo utilizza per calcolare il Peg il tasso di crescita degli utili per i prossimi 5 anni di 22.54% e un p/e forse non aggiornato di 44.86,così da ottenere un peg di lungo periodo di 1.99;vedi sezione Growth est.

Nelle altre sezioni si possono osservare anche le stime del fatturato,l'evoluzione degli utili nei quarti precedenti con la relativa sorpresa sulle stime degli analisti,capire queste cose è utile per capire come funziona la borsa e l'evoluzione dei prezzi.

Detto questo,è logico capire perchè il peg ottimale deve essere inferiore ad 1,significa che il tasso di crescita degli utili è superiore al prezzo/utili corrente quindi un p/e elevato ad esempio di 40 con un tasso di crescita previsto di 50 renderebbe l'azione comunque appetibile.

Infine anche Peter Lynch,grande investitore di cui abbiamo parlato molte volte,utilizzava il Peg ratio (valore non superiore ad 1.5),ma in maniera differente dividendo il p/e attuale con il tasso di crescita degli utili dell'anno passato,così da non dover incorrere in dati stimati,soggetti a possibili errori,ma bensì in dati passati,ma certi.

La trappola del P/E(2).

17 ottobre 2007

Molti investitori utilizzano il p/e come parametro per valutare un azione,ad esempio scartando azioni con un rapporto superiore a 20 o superiore alla media dei comparables.Non voglio dire che questo sistema non funzioni,ma dal mio punto di vista penso sia molto più importante rapportare il p/e con il tasso di crescita degli utili,il famigerato Peg.
Ecco un paio di esempi di cosa si sarebbe perso escludendo queste azioni con p/e 'caro',come apple che nel 2005 aveva un rapporto di oltre 45x si sarebbe perso un 240% di guadagno:




Trading trasparente.

Ieri chiuse definitivamente SSB per un loss totale di -6.39%,peccato,resta un settore interessante ma nonostante le recenti commesse il mercato sembra pensare il contrario.

ETF Momentum.

16 ottobre 2007

Questi sono i 10 Etf con maggior momentum quotati in italia al 12/10/2007,considerando le variazioni ad 1 mese,3mesi e 6 mesi e poi assegnando un punteggio.Qui potete scaricare l'intera lista in file excel.

Contrarian o Momentum?

15 ottobre 2007

Per i primi quando un titolo scende è buona occasione,i secondi si concentrano invece sui titoli in forte rialzo.Un contrarian acquista una società con buoni fondamentali confidando che il mercato si stia sbagliando nel valutare un azione,ma deve dotarsi di molta pazienza,infatti il mercato potrebbe riconoscere il valore dopo molto tempo;i seguaci del momentum invece pensano che il mercato sconti tutte le notizie anche quelle di cui non si è ancora a conoscenza e puntano a guadagni veloci,rischiando un pò di più,infatti una notizia negativa come un profit warning potrebbe far scattare improvvise forti vendite.Personalmente penso che la verità stia sempre nel mezzo,ovvero bisogna concentrarsi su business interessanti,con una buona valutazione,ma anche caratterizzati da un forte momentum,e per voi?

Momentum.

14 ottobre 2007

Ecco le 5 azioni con più momentum per la settimana scambiate sul listino italiano:

1. Kerself
2. Daimlerchrysler
3. Geox
4. Telefonica
5. Abn Amro

Portafoglio.

13 ottobre 2007



Sovraperformance del +15.82%*

Ferro azzurro +19.47% Etf S&PMib +3.65%


*dal 17/11/2006

Un nuovo 1997?

12 ottobre 2007

Ok,argomento alquanto inutile,come tutte le chiacchiere che sono state fatte appena un mese fa da vari pseudoeconomisti nel pieno della presunta crisi dei subprime.Io sono stato in silenzio data la mia ignoranza in macroeconomia,ma sempre concentrato sui miei business in portafoglio,con ottimi risultati direi.Ultimamente sempre più spesso si legge di una correlazione del mercato odierno con quello del 1987 e del fatidico crollo degli indici,osservando i grafici magari qualche correlazione fantasiosa potrebbe esserci:


Ma i dati fondamentali smentiscono clamorosamente questa ipotesi evidenziando grosse differenze:


E se invece la correlazione fosse un'altra?Come ad esempio nel 1997?Il grafico mostra un coefficiente di correlazione molto elevato di 0,94 :


Fondi.

08 ottobre 2007

Qualche mese fa avevo parlato del fondo oyster che rimane tra gli azionari italiani il migliore da inizio anno con un +19%.Questa volta è il turno di Nextam Partners,piccola SGR indipendente,caratterizzata da una grande trasparenza,spesso caratteristica assai rara da trovare nei fondi comuni italiani.Il fondo azionario italia è concentrato alla ricerca di azioni sottovalutate,anche medio/piccole.Ogni mese leggo il loro commento mensile,davvero interessante per sapere come si muovono e lavorano i big,che non dovrebbe mancare tra gli indirizzi preferiti.Nell'ultimo commento di settembre del gestore poi è interessante notare come ho avuto la conferma della intuizione su Esprinet,ogni tanto pur essendo un investitore amatore,riesco a togliermi qualche soddisfazione.

Portafoglio.

01 ottobre 2007



Sovraperformance del +15.75%*

Ferro azzurro +16.48% Etf S&PMib +0.73%


*dal 17/11/2006

C'era una volta...

...la bolla cinese,c'era una volta la crisi dei subprime...classici esempi di come ad ogni discesa i vari esperti cerchino di dare le più disparate motivazioni alle discese,la cosa triste purtroppo è che molti investitori in quelle occasioni ci smenano soldoni.Morale della favola i grafici parlano in silenzio e la Cina è molto più in alto da inizio anno ed il Nasdaq100 ha recentemente superato i massimi relativi,alla faccia dei pseudoesperti.Percontro i miei titoli in portafoglio sono ancora distanti dai massimi pagando 'colpe' non loro,ma qualcosa sembra muoversi come la settimana scorsa per Bolzoni.

Battere il mercato:My_Roe

26 settembre 2007

Ho creato uno screen molto semplice,partendo da un modello predefinito da zacks ho modificato alcuni parametri affinchè risultasse gratuito e più profittevole.

I parametri richiesti sono:
-Prezzo > di 5 (gli istituzionali non coprono azioni inferiori a 5).
-Roe > di 10
-Prezzo/Vendite >= a 100.000 (affinchè l'azione sia tradabile)
-Rating degli analisti = Strongbuy
-Infine si selezionano i 4 titoli con miglior performance ad 1 mese.

Lo screen lo potete trovare a questo indirizzo my_Roe ( mi raccomando internet explorer e MSN deluxe screener installato)

I risultati a due anni sono ottimi!




Naturalmente c'è sempre il problema tasse,commissioni,ecc. e durante la recente correzione non è stato risparmiato dal ribasso,ma per me rimane sempre un ottimo esercizio statistico sulle potenzialità degli investimenti meccanici,infatti non metto in dubbio che esistano svariati sistemi molto più performanti,ma uno degli aspetti a cui guardo è anche la semplicità di costruzione con pochi elementari parametri invece di chissà quali complicati algoritmi.

RSPEG2.

24 settembre 2007

Artico mi ha dato lo stimolo per un nuovo post,dicendo...Resta l'incognita di investire in titoli che si conoscono solo per la sigla identificativa (e se fossero sull'orlo del fallimento?!?!).

Io direi che questa opportunità è assai remota perchè vengono utilizzati alcuni parametri fondamentali e di momentum,soprattutto per quest'ultimo ovvero solitamente vengono selezionate azioni graficamente molto forti,sui massimi,che stanno sovraperformando l'indice,per farla breve ad esempio basta guardare il grafico di saipem;un'azienda invece quando sta per fallire oppure è messa male di solito in discesa libera vedi ad esempio il grafico di banca Italease.

Fatta questa premessa andiamo ad analizzare l'RSPEG2 (da screen definitions) che mi sembra uno dei migliori dando un occhiata veloce.

1.parametro Timeliness inferiore a 2,è' un graduatoria creata da valueline che divide le azioni in 5 gruppi,i primi due hanno dimostrato nel tempo di sovraperformare ampiamente l'S&P500.


2.il prezzo non inferiore del 15% dai massimi.

3.Poi si selezionano i primi 30 titoli in base alle performance a 13 settimane

4.Si selezionano i primi 20 titoli dai 30 precedenti in base alla performance a 26 settimane

5.Infine dei 20 rimasti vanno 'tenuti' solo i 10 con il PEG (prezzo utili diviso per il tasso di crescita previsto dagli analisti) più basso.

Ferro azzurro...

23 settembre 2007

direttamente dai commenti...

SEI UN COGLIONE ... GLI SCREEN METTETELI NEL CULO .... LA FORTUNA DEL PRINCIPIANTE.... L'ARROGANZA DELL'IGNORANTE.... ADESSO TOCCA ANCHE A TE .... VEDRAI CHE VAI SOTTO LO ZERO .... POI TI ACCANISCI ..... E FAI SEMPRE PIU' GIU' ..... NON FARE L'INDIANO SE NON LO SEI NELL'ANIMO .... TU SEI UN MODESTO IMPIEGATUCCIO .... E TALE RIMARRAI .


DOMANI TI LEVIAMO 3 PUNTI DA TUTTI I TITOLI CHE HAI IN PORTAFOGLIO.... TI FACCIAMO CHIUDERE IL BLOG ... NON HAI CAPITO CHE COMANDIAMO NOI ???

e poi...

Hai scritto "sto pensando seriamente di liquidar tutto e dedicarmi esclusivamente al mio sistema meccanico" perchè sei un uomo di merda e ti sei cagato sotto e le tue analisi del cazzo del medio termine poco servono se decidono di romperti il culo vedrai che fine che fai, cassettista di merda.

Sai solo scrivere delle tue performance del cazzo, ricordati coglione che uno con le palle fa oltre 100% all'anno, altro che quei miseri 15 punti che ti ci pulici il culo.

TI auguro un opening gap down sui tuoi titoli poi voglio vedere se riporti fedelmente le performance a -10% rispetto all'indice....

"sto pensando seriamente di liquidar tutto e dedicarmi esclusivamente al mio sistema meccanico" .... vai a fare il meccanico sulla vespa di papà che come broker fai ridere.

Avrei potuto cancellarli,ma invece li metto in prima pagina,così questa gente sarà fiera della propria stupidità...

Quando ho deciso di creare il blog,ho iniziato quasi per gioco,quando blogger 'chiede' come vuoi chiamare il sito,la prima cosa che mi venuta in mente è stato ferro azzurro...ama anakott acciaio dal film wall street,in seguito avrei voluto cambiarlo,ma ormai qualcuno già iniziava a leggere e quindi non mi sembrava giusto ricominciare tutto da capo.Questo è il vero motivo,non certo perchè mi sento il mitico Gordon Gekko,non sono un broker e tante volte ho ammesso di essere un investitore amatore...che batte l'indice e il 95% dei fondi italiani!Probabilmente non sono io ad essere quello bravo,forse sono i gestori ad essere scarsi...

Ci sono vari tipi di investitori nel mercato:
-quelli che vincono (il 5%) e che adesso stanno contando i soldi
-quelli che perdono,ma non vogliono perdere più ed umilmente studiano.
-quelli che perdono,proprio quando gli sembrava di aver scoperto il sacro graal,che puntualmente viene disatteso,ed in preda alle frustrazioni,perdite,invidia e alle proprie convizioni,imprecano,insultano,con la sola prospettiva di perdere altri soldi,d'altra parte se qualcuno vince dall'altra parte ci dev'essere qualcuno che perde...e quindi ben venga la stupidità umana.

...Non ci sono scorciatoie figliolo,gli spazzasoldi vanno e vengono ad ogni mercato al rialzo,i sistematici,seri,superano ogni mercato al ribasso...

The mechanical investor.

19 settembre 2007

Se siete appassionati degli investimenti meccanici allora ho trovato il sito che vi farà letteralmente impazzire:mechanicalinvestor.
Ogni settimana vi fornisce i risultati di alcuni screening predefiniti,(le descrizioni le potete trovare cliccando su screening definition),ad esempio qui potete trovare quelli del 17/09.
Per calcolare le performance di ogni screen si può usare invece il Jamie Gritton's MI Backtester.

Facciamo un esempio,clicchiamo su standard backtester,qui si può selezionare il periodo da analizzare,prendiamo dall'1986 al 2007;selezioniamo poi lo screen ad esempio RSPEG2 e selezioniamo poi i titoli secondo il rank da 1 a 4 (quindi al max avremo 4 titoli);clicchiamo su run per ottenere i risultati:

-Un CAGR composto del 43%
-Sharpe ratio del 1.16
In particolare infine possiamo osservare che i 10.000$ del 1986 adesso sarebbero 19.421.960$!!

Buon divertimento.

Il cigno nero.

18 settembre 2007

Il cigno nero è un evento altamente improbabile secondo il consenso della quasi totalità degli operatori,Nassim Taleb scommette su questi eventi,sostenendo che non esistono 'sistemi' perfetti.

Il fatto è che gli eventi «eccezionali» accadono molto più frequentemente di quanto
prevedano i modelli statistici applicati ai mercati finanziari: il Nasdaq è crollato del 30% in
due mesi nella primavera del 2000; i titoli Aol-Time Warner sono quasi raddoppiati di prezzo
dopo l'annuncio a sorpresa della fusione fra le due società nel gennaio 2001; nell'autunno
1998 il default della Russia ha scatenato una crisi di liquidità mondiale e, prima ancora, il
lunedì nero dell'ottobre 1987 ha seminato il panico fra gli investitori e ha fatto registrare un
calo del 31% dell'indice borsistico Dow Jones in soli cinque giorni.
In 18 anni di attività come trader, dal 1984 a oggi, Taleb ha visto passare tutti questi cigni
neri e ne ha approfittato. Dall'altra parte fallivano fragorosamente quelli che avevano
scommesso sulla loro estrema improbabilità, come il famoso speculatore Victor Niederhoffer
(«saltato» per ben due volte, nell'ottobre 1997 e dopo l'11 settembre 2001) e John
Meriwether con il suo Long Term Capital Management (Ltcm, spazzato via dal default
russo).
Taleb aveva previsto il crac dell’Ltcm mesi prima, perché sapeva che i modelli matematici
elaborati dai due premi Nobel Robert Merton e Myron Scholes, partner del fondo, avevano
un vizio di base: interpretavano la volatilità storica del mercato (gli alti e bassi dei prezzi)
secondo schemi mutuati dalla fisica che, secondo le loro teorie, dovrebbero ripetersi nel
futuro. «Ma le Borse e l'economia non rispondono alle leggi della fisica - osserva Taleb -. I
mercati dipendono dagli uomini in carne e ossa, dalle loro idiosincrasie e irrazionalità. E'
umano cercare di leggere troppo nel passato, dedurne delle "leggi" e proiettarle sul futuro.
Ma è una tentazione senza fondamento scientifico e viene beffata regolarmente dal caso».
I mercati finanziari sono sempre più a rischio, secondo Taleb, perché la lezione dell’Ltcm
non è stata capita. Anzi, le grandi banche e società di gestione usano sempre più spesso
modelli di analisi del rischio dei loro portafogli (come il Var, value at risk), che diversificano
gli investimenti basandosi sulla correlazione fra le classi di titoli e la previsione della loro
volatilità: «Così tutti seguono le stesse strategie - osserva Taleb -, tutti usano gli stessi
derivati e se capita una crisi in un settore, tutti dovranno correre a liquidare le stesse
posizioni, causando un effetto domino devastante».

Questo articolo è stato scritto nel 2002 e rileggendolo oggi è quanto mai di attualità.

Resoconto investimenti meccanici.

17 settembre 2007

Ho iniziato da lunedì scorso un paper trading virtuale utilizzando il sistema big money modificato in alcuni parametri ed il risultato dopo soli 6 giorni è un +10.75%,tra l'altro oggi una società (EDO) del sistema è stata oggetto di un offerta di acquisto.E' molto deprimente per me che dopo quasi un anno di sforzi e ricerche sto per essere battuto da una macchina in soli sei giorni,merito del sistema,ma anche di un mercato azionario altamente efficiente come quello americano,mentre i miei titoli presenti in portafoglio vengono salassati con volumi a dir poco ridicoli e senza ragioni fondamentali,sto pensando seriamente di liquidar tutto e dedicarmi esclusivamente al mio sistema meccanico.Forse 6 giorni son pochi per giudicare e le performance magari si ridimensioneranno,ma se il buon giorno si vede dal mattino...
Intanto qui potete leggere un articolo interessante sulle strategie di momentum.

Portafoglio.

15 settembre 2007


Sovraperformance del +15.53%*

Ferro azzurro +14.33% Etf S&PMib -1.20%


*dal 17/11/2006

Il portafoglio di warren Buffett.

Ecco il portafoglio di Warren Buffett aggiornato al 30/06/2007

Libri.

13 settembre 2007

Volevo segnalarvi la recente uscita del libro:'I segreti di Warren Buffett' dopo il successo di 'Warren Buffett.L'investitore Intelligente'.

Il libro è acquistabile presso www.lindau.it

Nel 2007, l’autorevole rivista «Forbes » ha indicato Warren Buffett – definito «l’oracolo di Omaha» – come il secondo uomo più ricco del mondo (dopo il re della Microsoft, Bill Gates), con un patrimonio stimato di 52 miliardi di dollari. Warren ha comprato le prime azioni a 11 anni e da quel momento ha sempre guadagnato, arrivando ad acquisire quote importanti di multinazionali leader come Coca-Cola, The Walt Disney Company, American Express, Budweiser, Wal-Mart e Wrigley.
Che cosa gli ha permesso di avere sempre successo in un mercato complesso e pieno di insidie come quello azionario? Quali sono i trucchi, i segreti e i principi di un businessman così geniale e atipico? I due autori, attraverso l’analisi di 125 «sentenze» del loro guru, delineano una mentalità e una filosofia caratterizzate in primo luogo dalla capacità di andare sempre in direzione opposta al «gregge». Ciò che conta per Buffett è investire i propri soldi in modo sicuro, comprando, al prezzo più vantaggioso possibile, società in grado di acquistare valore nel lungo periodo, che producano prodotti semplici e di largo consumo e siano gestite da manager in gamba.
L’importante, secondo il miliardario americano, è non dare ascolto alle «sirene» del mercato, e non farsi infinocchiare dai «maghi» di Wall Street: promettono grandi guadagni in poco tempo, ma in realtà vogliono solo speculare sui nostri soldi.

Battere il mercato:Barron's 400 Index

11 settembre 2007

E' nato da pochi giorni un nuovo indice che farà concorrenza all'S&P500,il Barron's 400.Per meritare di essere inseriti nella lista dei 400, le azioni sono analizzate secondo criteri fondamentali che valutano la redditività, il flusso di cassa e le caratteristiche di crescita (growth) e di valore (value), a cura di una società di ricerche della Florida, MarketGrader.com Corp.Altra caratteristica importante per questo indice è la formula equal weight,ovvero la società più piccola pesa nell'indice come la più grande,che come abbiamo visto sono molto più efficienti degli indici pesati per capitalizzazione sfruttando la capacità di crescita maggiore delle small cap.Sotto la ricostruzione della performance a 5 anni.

Big Money(3).

10 settembre 2007

Gli investimenti meccanici mi affascinano sempre e spesso mi diletto a trovare nuove strategie.Partendo dalla formule originale del Big money ho modificato alcuni parametri utilizzando il software di backtest in prova di Zacks con l'intenzione di ottimizzarlo ed i risultati sono stati davvero notevoli per un periodo di 2 anni.Sto pensando seriamente di iniziare ad utilizzare questa strategia,che ha il pregio di eliminare completamente le decisioni del quando comprare e cosa comprare ed il vantaggio di ricapitalizzare gli utili,anche se dovrei cambiare il mercato su cui operare e scontrarmi con il problema dell'alta volatilità del sistema,ma i risultati parlano chiaro.

La trappola del P/E.

07 settembre 2007

Uno dei parametri più importanti per la selezione di azioni value è sicuramente il rapporto P/E (prezzo/utili),che ci dice il prezzo che gli investitori sono disposti a pagare per ogni euro di utile prodotto dalla società;quindi un valore basso può indicare una potenziale occasione.Dov'è l'inghippo?Il rapporto presenta un errore concettuale infatti è costruito utilizzando il prezzo attuale e gli utili passati,ma la borsa come sappiamo guarda al futuro e nelle stime potrebbe già aver previsto un calo degli utili nei prossimi anni.Per fortuna possiamo usare il forward p/e cioè il prezzo diviso gli utili stimati futuri per non cadere nella trappola del basso p/e.Ecco alcuni esempi in italia in cui il forward è maggiore dell'attuale:
DIS p/e corr. 9.80 forward 10.10
NM p/e corr. 11.30 forward 16.80
e al Nasdaq come esempio emblematico di forward inferiore all'attuale ho scelto:
CYNO controllata di El.en a prima vista infatti ha un p/e corrente stracaro di 157,ma in realtà per il per il 2008 è previsto di 19.
Quindi attenzione al valore,ma anche alla crescita,come sempre la verità sta nel mezzo.

operazioni 2007.

05 settembre 2007

Piccolo resoconto delle operazioni del 2007,il prossimo lo farò a metà novembre in occasione del 'compleanno' del portafoglio.Le operazioni sono comprensive di commissioni (0.19%) e per quelle chiuse e i dividendi ho detratto anche le imposte del 12.5%,mentre le posizioni in portafoglio sono lorde (ma anche l'ETF è lordo a cui ho aggiunto i divindi tassati).

Valore patrimonio partenza..........10.000
Valore patrimonio oggi...................11.832 (+18.32%)

operazioni parte 1


operazioni parte 2

Trading trasparente.

03 settembre 2007

In questo momento ho raddoppiato EM a 6.145 per adeguare il peso agli altri titoli in portafoglio (1000 euro),nuovo prezzo ora è circa 5.404.

Portafoglio.

02 settembre 2007


Prosegue il recupero degli indici e del portafoglio.

  • Il migliore contributo della settimana viene da BLZ +4.95%
  • Il peggior contributo della settimana viene da SSB -0.17%
  • Capitale da inizio anno +13.32%
  • ETFMib da inizio anno -0.66%
  • Media Fondi Azionari Italia da inizio anno +0.6%
  • Capitale da inizio (17-11-2006) +17.66%
  • ETFMib da inizio (17-11-2006) +1.45%

La prossima Berkshire hathaway?

31 agosto 2007


La società veicolo di W.Buffett ormai ha raggiunto dimensioni enormi,impossibilitando quindi gli investimenti nelle piccole capitalizzazioni,conseguentemente anche i tassi di crescita sono destinati a ridursi nel tempo.Tra le papabili pretendenti per essere eletta come la prossima Berkshire vi è sicuramente Leucadia National Corporation,di Ian Cumming.Una società di partecipazioni quotata al Nyse(LUK),con una capitalizzazione di circa 10 Mld di $ decisamente inferiore ai 183 Mld di B.H.
La particolarità di Ian Cumming è il ristretto numero di azioni in cui investe e il portafoglio è composto da sole 8 azioni:

  • International Asset Holdings (IAAC) 64%
  • Olympic Steel (ZEUS) 30%
  • FEI Company (FEIC)
  • Alcatel (ALA)
  • Veeco Instruments (VECO)
  • Symyx Technologies (SMMX)
  • Accelrys Inc. (ACCL)
  • WynnDixie Stores (WYNN)
Nella lettera agli azionisti si possono osservare le performance davvero noteveli della società,infine il grafico dell'azione confrontato all'S&P 500 penso parli sè,in particolare descrive bene il significato e dell'importanza di battere il mercato.

Buffett acquista le compagnie ferroviarie.

29 agosto 2007


Nei giorni scorsi Buffett ha incrementato la sua quota in Burlington Northern,acquistando più di 10 mln di azioni intorno agli 80$.Buffett inoltre è presente in altre due società di trasporti su rotaia,Union Pacific e Norfolk Southern.L' idea è semplice,tutti i container,magari dalla cina in qualche modo devono trasportati e le linee ferroviarie non sono tante,a parte questo mio ragionamento,invece di sforzarci in ricerche impossibili,perchè non seguire il più grande investitore di tutti i tempi?

Esprinet,trading trasparente.

25 agosto 2007

Solitamente opero raramente contro trend,l'ultima volta mi è andata bene con Saras.
Partiamo subito con il grafico,venerdi il Esprinet ha chiuso a 11.72 esattamente il minimo di giugno 2006,la situazione non è delle più promettenti.Ma dal punto di visto fondamentale ci sono alcune situazioni interessanti e le quotazioni sembrano aver raggiunto delle buone valutazioni:


Prezzo/vendite stimato si soli 0.23 (ottimale <= 1.5)
Prezzo/utili stimato di 13
PEG di soli 0.9 (ottimale <= 1.5)
Un Roe eccellente del 31%
Target price medio (4 analisti) di 19.5

La recente semestrale ha mostrato il fatturato in crescita del 12% ma margini in calo,si stanno facendo sentire gli effetti delle recenti acquisizioni e questo nel breve potrebbe essere penalizzante.
Lunedì in apertura acquisterò PRT,naturalmente con stop loss del 7%.

Portafoglio.


  • Il migliore contributo della settimana viene da PLY +11.38%
  • Il peggior contributo della settimana viene da SSB -0.04%
  • Capitale da inizio anno +11.78%
  • ETFMib da inizio anno -1.02%
  • Media Fondi Azionari Italia da inizio anno -0.1%
  • Capitale da inizio (17-11-2006) +16.12%
  • ETFMib da inizio (17-11-2006) +1.09%