Il Peg ratio.

18 ottobre 2007

Il Peg ratio non è altro che il rapporto tra il P/E e un tasso di crescita stimato degli utili,il forward P/E è quindi strettamente legato ai parametri precedenti,prendiamo ad esempio i dati di Apple su nel Analyst Estimates di Yahoo!Finance ( in italia aver la disponibilità di dati del genere possiamo solo sognarla) nella sezione Earnings Estimate abbiamo:

l'utile per azione 2007 di 3.78
l'utile per azione 2008 di 4.56

quindi se dividiamo il prezzo di 172.75 si ottiene:

p/e = 45.7 (172.75 diviso 3.78)
forward p/e = 37.88 (172.75 diviso 4.56)
PEG per il prossimo anno = 2.22 = 45.7/20.63 ([4.56/3.78-1]*100)

Yahoo utilizza per calcolare il Peg il tasso di crescita degli utili per i prossimi 5 anni di 22.54% e un p/e forse non aggiornato di 44.86,così da ottenere un peg di lungo periodo di 1.99;vedi sezione Growth est.

Nelle altre sezioni si possono osservare anche le stime del fatturato,l'evoluzione degli utili nei quarti precedenti con la relativa sorpresa sulle stime degli analisti,capire queste cose è utile per capire come funziona la borsa e l'evoluzione dei prezzi.

Detto questo,è logico capire perchè il peg ottimale deve essere inferiore ad 1,significa che il tasso di crescita degli utili è superiore al prezzo/utili corrente quindi un p/e elevato ad esempio di 40 con un tasso di crescita previsto di 50 renderebbe l'azione comunque appetibile.

Infine anche Peter Lynch,grande investitore di cui abbiamo parlato molte volte,utilizzava il Peg ratio (valore non superiore ad 1.5),ma in maniera differente dividendo il p/e attuale con il tasso di crescita degli utili dell'anno passato,così da non dover incorrere in dati stimati,soggetti a possibili errori,ma bensì in dati passati,ma certi.

3 commenti:

Giuseppe ha detto...

Complimenti per il blog e il portafoglio, molto interessanti. Vorrei chiederti perchè nel portafoglio non ci sono azioni americane, visto che nei post parli spesso di dati che sono reperibili in modo più difficile per le azioni italiane.

Riccardo Luigi ha detto...

Ho capito :-)

Carlo Casati ha detto...

Egregi signori nel seguire vostri vecchi suggerimenti per arricchire le mie nozioni mi sono imbattuto in un esempio pratico riferito al calcolo del PEG RATIO dell' azione APPL DEL 2007 che doveva essere illuminante, ma che per me non lo è stato affatto visto che nella formula non ho capito da dove avete estrapolato il 20,63 che usate nel calcolo. Spero vivamente che qualcuno riesca ad illuminarmi. grazie
saluti carlo

l'utile per azione 2007 di 3.78
l'utile per azione 2008 di 4.56

quindi se dividiamo il prezzo di 172.75 si ottiene:

p/e = 45.7 (172.75 diviso 3.78)
forward p/e = 37.88 (172.75 diviso 4.56)
PEG per il prossimo anno = 2.22 = 45.7/20.63 ([4.56/3.78-1]*100)